arredamento uffici

parola chiave: ergonomia


 

Analizzando il rapporto tra l'uomo e l'ambiente di lavoro, emerge chiara la necessità di alleggerire lo sforzo psicofisico del lavoratore che, a fronte di un numero di ore elevato nell’ambiente di lavoro è sottoposto a stress e stanchezza fisica. Oltre ad ambienti luminosi e colorati, di estrema importanza è la seduta da lavoro poiché dotare il personale di una seduta ergonomica e tecnicamente corretta, oltre a rispettare la normativa, garantisce una migliore la produttività.

Come per gli arredi, anche le sedie si sono trasformate dal punto di vista tecnologico ed estetico coniugando praticità e bellezza. L’attenzione all’utilizzo dei materiali, ai dettagli nelle fasi di produzione e ancor prima in quelle di progettazione, ci offrono sedute perfettamente in equilibrio tra funzione e forma. La vasta gamma sul mercato spazia dalle sedie direzionali a quelle operative, dalle sedie ospiti e sala attesa alle poltrone e ai divani, dai pouf agli sgabelli, tutti all’insegna della comodità, resistenza e praticità senza tralasciare gradevolezza estetica ed eleganza. L’ampia varietà di modelli si arricchisce nella scelta di materiali e finiture: legno, acciaio, plastica abs, pelle, tessuti, ecopelle, stampate, lisce, monocolore con e senza braccioli, a schienale alto o basso, girevoli o fisse, reclinabili, impilabili… con caratteristiche in grado di adattarsi alle esigenze di ogni singola persona e lavoro svolto.

Visto l’elevato numero di modelli, oggi approfondiamo la conoscenza della sedia ergonomica da scrivania ossia da postazione di lavoro. Per fornire sostegno al corpo possiamo scegliere tra diverse opzioni che tengano in considerazione l’altezza del sedile, la resistenza all’inclinazione dello schienale, l’altezza e l’inclinazione del supporto della parte bassa della schiena (in grado di alleviare la pressione lombare) nonché dell’intero schienale. Oltre all’angolo e alla profondità del sedile è importante non dimenticare l’altezza, la larghezza e l'angolo regolabile dei braccioli. Se poi vogliamo stabilizzare il collo e fornire supporto alla colonna vertebrale, cerchiamo anche il poggiatesta inclinabile e regolabile in altezza, mentre per far riposare le gambe e i piedi ci doteremo di una sedia con poggiapiedi (magari nascosto e a scomparsa).

Possiamo quindi affermare che offrire ai lavoratori sedie ergonomiche da ufficio, che sostengono il corpo evitando posizioni scorrette, si tradurrà in un elevato comfort di lavoro e in una posizione salutare per le attività dietro la scrivania, ossia in un beneficio per il personale e la produttività aziendale.

ARGOMENTI CORRELATI: ARREDAMENTO D'UFFICIO 


FIMAG S.r.l.

Via Enrico De Nicola 12 20037 Paderno Dugnano [MI]

+39-02.99040959